SAN LORENZO IN CAMPO

SAN LORENZO IN CAMPO

Il centro storico conserva la pianta urbanistica originale con viuzze interne, archi di accesso e mura di cinta castellane con torrioni. Nella parte più elevata si ergeva la rocca, di cui rimangono pochi resti, sotto la quale si apre la caratteristica piazzetta “Padella”, dove si affaccia il Palazzo della Rovere, sede del Museo Archeologico del Territorio di Suasa. San Lorenzo in Campo è legato alla fondazione di un monastero di Benedettini ed all’omonima abbazia (uno dei principali monumenti romanico-gotici delle Marche), nati fra il VII e il IX secolo. Situati in posizione elevata, distanti pochi chilometri dal centro abitato i due borghi di San Vito e Montalfoglio conservano le loro strutture medioevali intatte.

Bandiera verde dell’agricoltura, ha tra le colture che spiccano quella del farro, quella di un particolare vitigno da cui si trae la famosa “vernaccia” e della Cipolla di Suasa (un prodotto tipico coltivato esclusivamente nell’areale di Castelleone di Suasa e San Lorenzo in Campo). Zona di produzione del vino Pergola D.O.C., San Lorenzo è rinomato per il castagnolo al farro: inserito tra i prodotti tipici della Regione Marche, è stato il primo prodotto a dotarsi della denominazione “De.C.O” – Denominazione Comunale di Origine. Da oltre 50 anni a San Lorenzo in Campo il Lunedì di Pasqua si svolge la “Sagra del Castagnolo”.

Contattaci

Nome (*):

Email (*):

Verifica:
captcha

Messaggio (*):

* campi obbligatori

Iscriviti alla newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative tramite la nostra newsletter.

Iscriviti