PIAGGE

PIAGGE

La tradizione ricorda l’esistenza di un’antica città romana chiamata Lubacaria, distrutta da Alarico re dei Goti. In seguito venne ricostruito un nuovo abitato nella vicina collina sopra il Metauro dove appunto ora sorge Piagge. Dell’antico castello rimangono la cinta muraria, la Torre dell’orologio e la misteriosa quanto interessante “tomba ipogea”: scavata nel tufo, conduce ad un ambiente sotterraneo, una sorta di tomba, o grotta eremitica o luogo di rifugio. La pianta rigorosamente simmetrica, le decorazioni geometriche in rilievo sulle volte e le pareti fanno pensare anche a un possibile luogo di iniziazione a ordini cavallereschi o di rituali esoterici.

Nella ridente campagna sono presenti antiche case coloniche che mantengono le caratteristiche edilizie rispettose della tradizione contadina dei secoli XIX e XX.

Contattaci

Nome (*):

Email (*):

Verifica:
captcha

Messaggio (*):

* campi obbligatori

Iscriviti alla newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative tramite la nostra newsletter.

Iscriviti